UILPA Mef. Benvenuto al nuovo Capo Dipartimento/DAG

mef_2

La nostra O.S. con la presente vuole, innanzitutto, augurare alla nuovo Capo Dipartimento, appena insediata, buon lavoro! E ci si augura che si possa proseguire verso un percorso condiviso e in cui non faremo mancare la nostra presenza ed effettiva proposta tesa a tutelare il personale.

Avremmo voluto dilungarci e scrivere molte più parole di benvenuto, ma purtroppo ci sono delle aspettative dei lavoratori che pressano e quindi abbiamo la necessità di sapere come le stesse verranno soddisfatte nel più breve tempo possibile.

Pertanto questa O.S., deve altresì, richiedere di ricevere una debita informativa in ordine alle numerose richieste di informazioni rimaste sospese e su cui si stava lavorando molto intensamente e in particolare sui seguenti argomenti:

  • Bando di stabilizzazione procedura ordinaria dei comandati, occorre prevedere una clausola di salvaguardia per coloro i quali sono stati esclusi dalle procedure di stabilizzazione straordinarie (comandati in da altre Amministrazione) come il personale proveniente dalle ASL o da altri Enti o Amministrazioni.
  • Progressioni economiche, la necessità di continuare il percorso intrapreso nell’ultimo biennio dopo il periodo di stallo, e con i quali si è potuto riconoscere l’adeguato riconoscimento economico al personale, realizzando ulteriori procedure in aderenza alle nuove disposizioni contrattuali.
  • Passaggi tra le aree, con l’accordo sulle famiglie professionali ci si era ripromessi con l’Amministrazione di incontrarsi per avviare un percorso per l’individuazione dei criteri per realizzare la procedura per i passaggi tra le aree, entro tempi brevi, e tanto attesa dal personale.
  • Elevate professionalità, impegno analogo era stato assicurato dall’Amministrazione per individuare i criteri.
  • Attivazione dei comandi, soprattutto in entrata, e verso quelle sedi che sono in grandi difficoltà per una cronica carenza di personale.
  • Bando di Mobilità, riservato a tutto il personale territoriale e centrale, stabilendo dei criteri che siano quanto più oggettivi e trasparenti e che tenga conto anche di risolvere le situazioni dei neo assunti che a seguito di scorrimento di graduatorie non hanno trovato una soluzione adeguata rispetto alle richieste.
  • Lavoro agile e co-working, occorre ampliare la platea dei beneficiari interessati e aumentare le giornate da assegnare, come tra l’altro è stato assicurato con impegni già assunti. Urge un confronto immediato sul prosieguo del confronto sul lavoro agile tenuto conto che l’ultima circolare lo proroga ed estende fino al 31 gennaio 2023.
  • Formazione professionale, che al momento, sembra, in questa Amministrazione, essere una chimera per molti. La stessa difatti continua a essere appannaggio solo di pochi eletti e non si comprendono neanche i criteri, azzardiamo senza neanche il rispetto del dettato costituzionale.
  • Noipa, applicativo che continua a non essere funzionate a pieno regime, e che sta danneggiando l’immagine stessa della PA. Screditando altresì il lavoro dei tanti operatori territoriali e dei colleghi della direzione DSII e delle RRTTS, che tutti i santi giorni si impegnano per dare lustro al nostro dicastero. Vorremmo sapere, tra le altre cose, quanti milioni di euro è costata l’implementazione del sistema? E’ inutile ricordare che sono soldi pubblici quelli investiti… Quanto risorse sono previste ancora da impegnare? E soprattutto quando è previsto il funzionamento definitivo a pieno regime? Tali investimenti su piattaforme informatiche andrebbero maggiormente monitorati e attenzionati.
  • Riforma Giustizia Tributaria: occorre avviare il dovuto confronto con le OO.SS. per dirimere le tante tematiche e controversie derivanti dall’applicazione della norma che innova apparati e funzionamento della giustizia tributaria.

Ci preme rappresentare che l’elenco degli argomenti, che abbiamo illustrato, non sono raffigurati in un ordine di preferenza o di importanza e tutti dovranno trovare il giusto riconoscimento.

Per tutto quanto premesso, questa O.S., chiede un incontro urgente, al fine di proseguire nel solco del precedente percorso intrapreso teso ad assicurare la giusta tutela delle aspettative del personale.

L’occasione pertanto è gradita per porgere i più cordiali saluti e rinnovare i nostri più sinceri auguri di buon lavoro!

Roma, 23 gennaio 2023

Il Coordinatore Generale         Il Coordinatore Sostituto         Il Vice Coordinatore       Il Responsabile Nazionale

Andrea G. Bordini                          Nicola Privitera                 Pantalea Anzalone           Giuseppe Ruscio

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti