Sab. 2 Marzo 2024 - 05:40

Riunione MEF: CUT, Cartolarizzazione e PEV tanta roba! O forse no

In data odierna si è tenuta la riunione con l’Amministrazione in merito alla distribuzione delle risorse derivante dal CUT e dalla cd Cartolarizzazione, varie ed eventuali.

 

CUT: on delibera del Consiglio di Presidenza della Giustizia tributaria le Corti che sono risultate virtuose sono state 96 CGT su 103.

 

Le 6 Corti NON virtuose sono risultate: Crotone; Avellino; Pesaro; Gorizia; Campobasso e Siena

 

Gli importi che deriveranno dal CUT saranno erogati al personale delle Aree per 1462 unità con una quota pro-capite che andrà da un minimo di 1.842 euro a un importo massimo di 2.844 euro (lordo dipendente). Mentre per il personale dirigenziale sarà erogata una quota che si assesta mediamente su circa 3.000 euro. Mentre i Giudici delle Corti non virtuose percepiranno comunque la quota fissa diversamente dal personale del Mef.

 

Prospetticamente i criteri, i parametri e le regole per le ripartizioni del CUT con annualità 2023 saranno svincolati dagli attuali precetti normativi, e pertanto riteniamo che occorrerà fare una puntuale valutazione al fine di vagliare se non ci possano essere i presupposti di far confluire i fondi direttamente nel FRD.

 

Cartolarizzazione: Lo stanziamento, (comma 165, art.3, della L.350/2003) della cd cartolarizzazione è stato pari a euro 66.789.725,21 per cui le quote pro-capite si attesteranno su degli importi pressoché allineati con le quote già percepite negli anni precedenti (attestandosi su una forbice tra i 3.200 e i 3.400 euro netti) e l’Amministrazione ha dichiarato che i tempi di pagamento avverranno entro la mensilità di marzo 2024.

 

Varie ed eventuali MEF:

 

FRD 2022: si procederà all’erogazione dello stesso entro il mese di dicembre e in tale mensilità saranno erogati anche gli arretrati dell’adeguamento contrattuale.

 

Stabilizzazioni comandati e Mobilità: Occorre procedere con la massima urgenza al fine di procedere a una procedura snella come lo scorso anno, il bando sarà pubblicato a giorni, siamo in dirittura d’arrivo. Stessa cosa riguarderà la procedura della mobilità al fine di ricollocare il personale adeguatamente nelle strutture che ne hanno un’assoluta necessità per le stranote carenze organiche nel territorio, con soluzioni quanto più mirate.

 

Co-Working: c’è assoluta necessità di procedere a promanare la specifica nota che garantisca il personale nella fruizione dell’istituto in questione e al fine di permettere agli stessi dirigenti di avere contezza del personale interessato. Con un probabile incremento delle persone (si cerca di accontentare probabilmente 300 unità di personale), delle giornate, delle sedi e anche probabilmente della rotazione derivante in modo da raggiungere la corretta quadra.

 

Telelavoro: si sta procedendo al fine di dettare per tempo dei parametri quanto più condivisi, confacenti e finalizzati ad accontentare il personale interessato.

 

Graduatorie delle PEV: Si stanno affinando le graduatorie e si stanno operando le valutazioni del caso al fine di poter procedere per concludere le assunzioni entro i termini prefissati, a conferma di quanto vi avevamo già in precedenza comunicato.

 

Posizioni organizzative: saranno a breve date indicazioni puntuali su come si dovrà procedere e speriamo siano state accolte le nostre richieste.

 

Revisione delle indennità derivanti dal FRD: abbiamo espressamente richiesto di rivedere l’apparato delle indennità e dare attuazione a un impianto che sia quanto più adeguato e che non eroda oltremodo lo stanziamento del FRD. Cosa da noi a più riprese in questi anni richiesta.

 

Valutazione di performance individuale: Anche per questo istituto si procederà a una revisione, speriamo nei modi da noi suggeriti.

 

Roma, 30 novembre 2023

 

Il coordinamento

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti