Quali sono i maggiori problemi del suo settore?

In qualità di Coordinatore abbraccio tutte le problematiche delle nove provincie della Sicilia e il grande nodo comune è rappresentato principalmente dall’eccessivo carico di lavoro a causa dell’atavica carenza di personale, causata dai numerosi pensionamenti. Un altro problema importante e la carenze di pulizie nei luoghi di lavoro, poiché i contratti con le ditte esterne sono sempre fatti al ribasso con poche ore e non sufficienti ad una adeguata pulizia.

Quali le proposte della Uilpa per superare tali difficoltà?

La UILPA ha chiesto più volte all’amministrazione di affrontare la questione dei carichi di lavoro poiché con una adeguata assegnazione di atti da lavorare, a parere nostro, diminuirebbe lo stress da lavoro correlato. Per quanto riguarda le pulizie riteniamo che le stesse siano un elemento fondamentale per garantire la sicurezza degli uffici. Riteniamo che i risparmi debbano farsi su altre voci, ma non su quelle della pulizia.

Perché i lavoratori del suo ufficio dovrebbero preferire le liste della Uilpa rispetto a quelle di altri sindacati?

Noi della UILPA Entrate Sicilia siamo un sindacato sempre presente, abbiamo basato la nostra attività sull’informazione costante e sull’ascolto dei lavoratori. Abbiamo sposato la politica della verità non nascondendo mai ai lavoratori i fatti reali, non abbiamo cercato mai di camuffare  realtà per acquisire consensi.

Come vede la prospettiva e il ruolo del sindacato nel complesso mondo del lavoro contemporaneo?

Il sindacato negli anni ha perso un po’ di importanza forse a causa di scelte no adeguate e non rispondenti ai cambiamenti imposti dalle nuove tecnologie. Ultimamente l’utilizzo massiccio del web, anche a causa dell’emergenza sanitaria che abbiamo vissuto e viviamo, ha ridato impulso alle varie attività e iniziative del sindacato. Tutto ciò ha contribuito ad un rilancio dell’immagine sindacale.

Roma, 9 marzo 2022

 

specialersu2022 2