Sab. 3 Giugno 2023 - 07:20

‘Mediterre arti visive dal Mediterraneo più vasto’ a Rionero in Vulture per 29^ edizione di CinEtica

mediterre_ok

Dal 21 al 23 aprile 2023 nell’Istituto scolastico Campus Giustino Fortunato e nel Palazzo Fortunato a Rionero in Vulture il CineClub De Sica Cinit promuove Mediterre arti visive dal Mediterraneo più vasto, nell’ambito della 29^ edizione di CinEtica, in collaborazione con RadioVulture ed Arci Basilicata.

Mesopotamia e Mediterraneo, fenici egizi etruschi, Odisseo ed Enea, Roma, Cartagine, Venezia e Genova… “Siamo stati naviganti con l’acqua alla gola…” (I.Fossati, Naviganti).

Il CineClub Vittorio De Sica – Cinit, attivo a Rionero in Vulture e in realtà nazionali da trent’anni, ha promosso il progetto Mediterre arti visive dal Mediterraneo esteso sia presso il Campus I.I.S. Giustino Fortunato che nella sala di Palazzo Fortunato. Cinema pittura arti grafiche e fotografia:giungeranno operedi artisti stranieri e lucani.

L’iniziativa rientra nella 29^ Mostra CinEtica, organizzata in collaborazione con Radio Vulture, Arci Regionale, altre Associazioni culturali, con il Patrocinio di Regione Basilicata e Comune di Rionero in Vulture.Il Tg7 Basilicata, con Pino Di Lucchio, terrà la diretta della manifestazione.

Alla luce delle terribili vicende che sconvolgono da mesi la popolazione iraniana ed in particolare i giovani e le donne in un vento di nuova coscienza di diritti e per una moderna visione dello Stato, e delle tragedie che vedono il Mediterraneo non più culla di culture ma teatro di tragedie, il CineClub Vittorio De Sica – Cinit promuove giornate di riflessione:il 21 aprile prossimo con la presenza del regista iraniano Amir Kaveh, autore del film sulla condizione giovanile: si presenta Le onde tenui del mare amico, (presentato al FilmFestival Iraniano di Napoli) a conferma di una generazione di giovani intellettuali e cineasti aperti alle istanze contemporanee, emblemi di una società che da decenni vuole aprirsi al confronto con il mondo. Con la dirigente scolastica Antonella Ruggero e il sindaco di Rionero Mario Di Nitto, si coinvolgeranno gli studenti dei Licei nell’incontro mattutino presso il Campus; l’introduzione a cura di Armando Lostaglio, fondatore del “De Sica”, che da anni segue il cinema iraniano, con la co-fondazione del Nostalgia Film Festival (Milano).

E quindi, sabato 22 aprile in una sala e nel giardino di Palazzo Fortunato (con inizio ore 17,30) si svolgerà Il Mediterraneo più vastoScambi di culture Cinema, pittura arti grafiche fotografia, saranno presenti gli artisti: MarcelaSzurkalo (Performer, ricercatrice e artista visivaitalo-argentina),Amir Kaveh (regista iraniano),gli artisti lucani Maria Di Taranto,Donato Larotonda, Vittorio Vertone (con una performance live), il fotografo Michele Volonnino ed un omaggio al fotografoPinuccio Vaccaro, recentemente scomparso.

Domenica 23 aprileOre 10,30 a Radio Vulture ci sarà la diretta con tutti gli artisti di Mediterre. Mentrenel pomeriggio, a Melfi pressoil Centro Nitti (ore 17.30), si terrà l’incontro con il regista iraniano Amir Kaveh sul tema Solidarietà alle lotte per i diritti civili, ad introdurre il giornalista Gianluca Tartaglia.

Alle giornate di Mediterre, con la direzione artistica di Chiara Lostaglio ed Enrico Sacco, aderiscono ARCI Basilicata, BasilicataCinema, Cinit-Cineforum Italiano Venezia, CineCircolo Pier Paolo Pasolini – Cinit; le Associazioni:Rionero Volley, LIBERA, PRESENZA ETICA, ANPI Associazione Partigiani.Media-partner sono Radio Vulture e Tg7Basilicata.

Al mare la vita è differente. Non si vive di ora in ora ma secondo l’attimo. Viviamo in base alle correnti, ci regoliamo sulle maree e seguiamo il corso del sole.

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti