Banner

Massimo Zanetti vince il concorso “Arte è libertà”

Doppia identità. Olio su tela 60x80. Massimo Zanetti

Il 25 aprile, giorno della Liberazione, è stata inaugurata la seconda Biennale d’arte Rovigo intitolata “Arte è libertà”. Un concorso nazionale a cui hanno preso parte 72 artisti di 12 regioni diverse con opere sia scultoree che pittoriche.

 

Primo classificato è stato Massimo Zanetti (peraltro Segretario generale UILPA Veneto) con l’opera su tela: “Doppia Identità”.

 

Un dipinto a olio acrilico 60x80cm che racconta come ognuno deve accogliere e accettare le diversità. La giuria ha apprezzato sia la parte estetica che quella concettuale alla base dell’opera.

 

Ha dichiarato Massimo Zanetti: “Il premio mi lascia molto sorpreso. Sono contento che qualcuno come il Presidente di giuria, Professore di Storia dell’Arte all’Università di Padova, con un ampio retroterra culturale e una grande padronanza della materia, abbia apprezzato la mia opera sia esteticamente che per ciò che simboleggia. Non è semplice quando si parla di arte astratta. L’opera racconta come noi tutti possiamo accogliere dentro di noi le nostre diversità vedendole come un’altra identità. Queste identità sono rappresentate nel quadro da due parti ben distinte. La parte sinistra molto sviluppata, formata da colori caldi che si sovrappongono a uno sfondo di colori freddi; e la parte destra meno in evidenza, più piccola, quasi nascosta. Entrambe sono collegate da una diagonale nera leggerissima che simboleggia la diversità come arricchimento, conoscenza, crescita e opportunità. Il nostro io si perfeziona e si migliora assumendo e riassumendo l’altro da sé.

 

 

Luca Colafrancesco

Roma, 29 aprile 2024

 

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti