Banner

UILPA Palermo. Incontro con l’assessore alle attività produttive Giuliano Forzinetti

In considerazione che la questione da risolvere circa il caro parcheggi, non è di diretta competenza dell’assessore Forzinetti, ma bensì dall’assessore Carta, lo stesso ha preso l’impegno di attivare un incontro tra lui, l’assessore Carta, i vertici AMAT e la UILPA.

A tal proposito l’assessore ha richiesto al segretario generale Alfonso Farruggia una sintesi di quanto da noi richiesto.
Ringraziamo l’assessore per la grande sensibilità dimostrata nei confronti dei dipendenti pubblici di Palermo.

 

Al Sig. Assessore Attività Produttive Comune di Palermo
Dott. Giuliano Forzinetti

Egregio Sig. Assessore,

la Uil Pubblica Amministrazione, che ho l’onore di rappresentare in qualità di segretario generale di Palermo e della Sicilia, ritiene prioritaria l’interlocuzione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Enrico Albanese, 19 – 90139 Palermo con le istituzioni pubbliche al fine di migliorare la qualità della vita dei propri iscritti e, più in generale, della collettività.

Un concetto che, ne sono certo, è emerso con chiarezza dal nostro proficuo incontro odierno, nel corso del quale Lei ha manifestato grande attenzione in merito alla problematica che Le ho rappresentato.

Il tema del caro parcheggi in ambito urbano investe vari ambiti, come Lei ben sa: quello che sotto il profilo sindacale è certamente prioritario riguarda l’incidenza dei costi sui bilanci mensili dei lavoratori del pubblico impiego che, come è noto, non possono certo contare su stipendi particolarmente floridi.

In una simile ottica, la media mensile di spesa che non di rado tocca i duecento euro si rivela gravosa se non addirittura insostenibile per molti dipendenti che non hanno altra scelta se non quella di recarsi a lavoro con la macchina.

Nei giorni scorsi, nella mia qualità di segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione di Palermo e della Sicilia, ho ritenuto opportuno accendere i riflettori sulla vicenda attraverso un comunicato stampa, successivo al confronto avviato sullo stesso argomento con Antonio Nicolao, a sua volta intervenuto, nella veste di vice presidente della Prima Circoscrizione, per chiedere di alleggerire i costi del parcheggio di piazza Vittorio Emanuele Orlando, a pochi passi dal Tribunale di Palermo.

Come Lei ben sa, nei giorni scorsi, la risposta di APCOA Parking è stata negativa: le motivazioni sono comprensibili, ma tocca ora all’amministrazione comunale rivedere, eventualmente, zone blu e aree di sosta per facilitare i lavoratori.

Al di là degli esiti, ad oggi non soddisfacenti, dell’interlocuzione avviata in merito, ho tratto comunque spunto dalla richiesta del dottore Antonio Nicolao per affrontare la questione in chiave più generica: il caro parcheggi, infatti, interessa tutta la città e, nella fattispecie, le aree dove sorgono gli uffici pubblici.

Di certo, ritengo iniquo chiedere, in un momento di crisi economica pesante come quello in atto, sforzi eccessivi ai proprietari ma considero altrettanto necessario intervenire a tutela dei dipendenti.

Da qui, nasce l’esigenza di un’ interlocuzione con il Comune per individuare un percorso che non penalizzi alcun soggetto ma che possa essere risolutivo per tutti.

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti