Banner

UILPA Enac. Incontro del 29 maggio con amministrazione su ripartizione fondi 2023

Prima di affrontare l’odg, l’Amministrazione ha fornito informazioni sulle questioni in sospeso:
– Regolamento sull’art. 113 : la delibera del CdA, firmata e siglata, sarà pubblicato a breve.
L’Amministrazione è pronta a corrispondere gli arretrati dal 1° gennaio 2018 per gli aventi diritto, in base agli accantonamenti effettuati, mentre per gli importi spettanti dal 1° gennaio
2022 si è in attesa di una riunione ad hoc con le OO.SS. per stabilire le percentuali di ripartizione degli incentivi della filiera produttiva. A breve sarà pronto anche il regolamento per l’individuazione dei prossimi RUP e delle altre figure coinvolte.
– Inviata via Gedoc la nota per mutui e prestiti , sarà pubblicata anche sulla intranet.
L’Amministrazione ha optato per la nota ritenendola una modalità più snella del bando. Le domande andranno presentate entro il 30 giugno. Stanziato 1 milione di euro per i prestiti e
5 milioni di euro per i mutui.

– Passaggi di livello : la graduatoria definitiva dei passaggi 2022 dovrebbe essere pubblicata in tempi brevi (un paio di settimane), e saranno pagati anche gli arretrati dovuti entro il
prossimo luglio. Passaggi di livello dei professionisti 2022: ricevuta una nota della Funzione Pubblica, risolta dall’Amministrazione.

Per i passaggi 2023 il bando verrà predisposto a breve tenendo presente le indicazioni che verranno suggerite dai sindacati.

– Produttività : verrà pagata entro luglio

– Lavoro agile : sono pronti con il bando. Entro questa settimana pubblicano il bando per le sedi territoriali. È stato chiesto da tutte sigle di eliminare nel regolamento sul lavoro agile la
percentuale del 15% perché superato dal nuovo CCNL per il personale TAO e Prof. II^ qualifica. Ribadita inoltre l’esigenza di un incremento al 50% del lavoro agile nella sede
centrale, dal momento che, dopo un primo periodo di prova, la misura adottata ancora non risolve pienamente il problema della sovrappopolazione della Sede. L’Amministrazione ha
risposto che il 15% è una misura organizzativa decisa dall’Amministrazione, ma che farà una ricognizione per recepire le osservazioni delle OO.SS., mentre sulla proposta del 50%
non ha risposto. Nel frattempo è stato comunicato alle OO.SS. che l’Amministrazione vuole ampliare gli spazi della Sede Centrale.

– Fragili : L’amministrazione attende eventuali prossime disposizioni del legislatore, a oggi è previsto che la modalità adottata finora termini il 30 giugno.

– Missioni : l’Amministrazione si scusa per il ritardo nella liquidazione degli arretrati; dipende da una condizione di sotto organico del polo missioni. Si sta valutando la possibilità di
creare un gruppo di lavoro per smaltire gli arretrati. Il nuovo applicativo sarà pronto dal 5 giugno, ma coesisterà con il precedente per qualche mese. Recepite le richieste sul tempo
di lavoro di viaggio di ispettori e autisti. Le altre risposte al contributo mandato dalle OO.SS.
saranno indicate in apposite FAQ, di prossima pubblicazione.

– Costituito l’OPI , sarà convocato nelle prossime settimane per discutere del lavoro da remoto . La Direzione Sistemi Informativi sta approntando le infrastrutture necessarie per
iniziare dopo l’estate.

– Trasferimenti del personale : 2^ tranche di trasferimenti, hanno avviato alcuni trasferimenti e altri li hanno programmati, su alcune posizioni sono ancora in difficoltà perché
lascerebbero scoperte le DA di appartenenza.

– Contrattazione integrativa 2023 – Ipotesi di Ripartizione fondi : contrattazione rimandata alla prossima riunione perché si attende di conoscere quale sarà l’impatto economico sul
fondo dovuto al rinnovo contrattuale di Dirigenti e Professionisti di I° livello. È stata data comunicazione sugli eventuali aventi titolo (di cui è previsto il passaggio al massimo del
50%) per i passaggi di livello del 2023 (prima dell’eventuale applicazione del Titolo III del nuovo CCNL per quanto concerne il personale TAO e Prof. II^ qualifica):

Passaggi di livello per i professionisti. Gli aventi diritto sono:

– Prof I^ qualifica 22 unità

– Prof.II^ qualifica 4 unità

– Prof.III^ qualifica 7 unità

– Prof. IV^ qualifica 2 unità

per un totale 35 unità

Per il personale TAO:

– A3-A4: 1 unità

– B1-B2: 5 unità

– B2-B3: 21 unità

– B3-B4: 14 unità

– C1-C2: 34 unità

– C2-C3: 23 unità

– C3-C4: 18 unità

– C4-C5: 23 unità

totale 139 unità

Le OO.SS. hanno chiesto all’Amministrazione quale sarà l’ impatto della nuova organizzazione sui fondi 2023 , visto che alcuni nuovi Uffici probabilmente rientreranno nella microstruttura e
quindi graveranno sui fondi. Al momento non esiste certezza su quando entrerà in vigore la nuova organizzazione e quindi sul relativo impatto sui fondi.

Le OO.SS. hanno chiesto di avere informazioni sul trasferimento della Direzione Operazioni Centro a Fiumicino visto che avrà un impatto importante sulle vite dei dipendenti e delle loro
famiglie. È stato risposto che il trasferimento nasce principalmente dall’esigenza di risolvere i problemi legati alla carenza di spazio presso la Sede Generale e che l’Enac dispone invece di uffici
vuoti a Fiumicino. Inoltre, sarebbe in linea con la nuova organizzazione. Nella Sede Generale il personale è in sofferenza, soprattutto al 6° piano. Sui tempi così ravvicinati tra la nota ufficiale e lo spostamento effettivo hanno detto che cercheranno di rispettare le esigenze del personale, per quanto possibile.

FP-CGIL   FIT-CISL/CISL-FP  UIL-PA  UIL-Trasporti   FLP/APIV    USB-PI          CIDA-FLP
Billi            Ingrassia                    Conti      Giametta        Bergamini  Del Villano  Concilio

 

Incontro-del-29_05-con-Amministrazione

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti