Banner

UILPA Difesa. Rilancio della Base Navale di La Spezia: puntare sulle assunzioni

I problemi logistici e di organico della Base Navale al centro dell’incontro fra le sigle sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uilpa e Flp e il sottosegretario di Stato per la Difesa, Matteo Perego di Cremnago, in visita ieri a Spezia. Incontro organizzato dal Comandante Marittimo Nord, Ammiraglio Pierpaolo Ribuffo.

“Abbiamo illustrato al Sottosegretario la drammatica situazione in cui versa la Base Navale, in tutti i suoi aspetti, sia in termini di infrastrutture che di carenza di personale – dichiarano i rappresentanti sindacali – E’ necessario un piano di rilancio che preveda investimenti concreti. Sono state fatte tante promesse, ma ad oggi il futuro della Base Navale non esiste”. In particolarte la discussione si è soffermata sulla necessità di “concreto piano economico che possa traguardare la creazione di un polo industriale della Difesa: ma serve lo stanziamento di risorse economiche immediate, da investire nelle infrastrutture a beneficio di tutto l’indotto”.

Richieste anche assunzioni immediate in numero consistente, attraverso un piano straordinario a livello nazionale con ricadute consistenti a livello locale. Il Sottosegretario, che ha scelto La Spezia come primo luogo strategico militare da visitare nel suo mandato, ha dato piena disponibilità al confronto, anche a nome del Ministro della Difesa, assumendosi l’impegno con Marina Militare e sindacati di attivarsi per reperire risorse economiche da investire, con la promessa di mantenere un canale di confronto che porti a un piano industriale realizzabile, con reali sbocchi occupazionali. La Marina Militare, attraverso l’azione dell’Ammiraglio Ribuffo, ha comunicato di aver inoltrato al Ministero tutte le segnalazioni riguardo i fabbisogni economici e di personale.

“Siamo pronti – dicono i sindacati – alla collaborazione, ci aspettiamo risposte nel breve periodo”.

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti