Banner

Roma. La magia del silenzio di Antonio Donghi

mostra_donghi_roma_palazzo_merulana

Inaugura oggi negli spazi di Palazzo Merulana a Roma la mostra Antonio Donghi. La magia del silenzio dedicata all’opera di Antonio Donghi, artista schivo e introverso, che fu capace di dar vita a una pittura nella quale convivevano realtà e senso del magico. Il progetto espositivo, a cura di Fabio Benzi, sarà visitabile fino al 26 maggio.

 

Questa mostra offre nuove chiavi di lettura della poetica di Donghi e analizza lo sviluppo e le sfaccettature della sua produzione partendo dalla svolta a cavallo fra il 1922 e il 1923 quando da una pittura di matrice ottocentesca l’artista virò verso una visione completamente rinnovata che lo portò a diventare uno dei protagonista della corrente del realismo magico. In mostra una selezione di trentaquattro opere, fra paesaggi, nature morte, ritratti e figure colte in interni, caratterizzati da un disegno nitido e da una semplicità di rappresentazione che mostrano uno spaccato della borghesia del tempo e della romanità.

 

Opere che sembrano a un primo sguardo offrire una visione della realtà chiara e gentile, ma che a un’analisi più attenta si rivela velata, carica di ambiguità,  sospesa in un atmosfera di attesa e magia. Fra le opere esposte anche Le lavandaie (1922-1923), Gita in barca (1934) e Piccoli saltimbanchi (1938) della Fondazione Elena e Claudio Cerasi.

 

Clicca qui per maggiori informazioni: https://www.palazzomerulana.it

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti