testata uilpait  

25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Come tutti sapete la UIL da tempo ha aperto numerosi centri di ascolto nelle Unioni Regionali e nelle Camere Sindacali Provinciali.

 

I centri di ascolto si occupano di aiutare le vittime, che hanno subito i comportamenti violenti di tipo psicologico, sessuale e fisico in tutti i momenti di vita (scuola, famiglia, lavoro), a superare il difficile momento causato dagli atti e dalle azioni che il/la perpetratore/trice o i/le perpetratori/trici hanno inflitto loro.

 

Il lavoro dei centri di ascolto si è rilevato efficace perché integra un lavoro tecnico specifico – la mediazione sindacale, l’intervento psicologico e quello legale – con l’empatia che caratterizza necessariamente l’aiuto che bisogna fornire alle vittime; in altre parole i/le responsabili/e dei centri di ascolto integrano un sapere con il sapere essere e il saper fare.

 

La giornata internazionale contro la violenza - 25 novembre - non deve essere una mera commemorazione formale bensì deve rappresentare un momento per riflettere sulle politiche di buone pratiche da mettere in atto da parte dei centri di ascolto per il prossimo futuro.

 

Quest’anno, in occasione della giornata internazionale, si organizzano in tutta questa settimana incontri sul tema sia a Ferrara che a Salerno. Convegni che prevedono delle mie relazioni tecniche – scientifiche che si collocano nell’ impegno concreto che la UIL ha messo in atto nella costruzione di politiche attive di buone prassi contro le violenze. Nella settimana successiva ci sarà un corso di formazione ad hoc per i dirigenti sindacali organizzato dalla Unione Regionale Sardegna.

 

Non meno importante è il manifesto per la giornata del 25 novembre  2011 che potete trovare sul sito della UIL nell’area “violenza, mobbing e stalking” .

 

Buon lavoro

Un caro saluto

 

La responsabile nazionale dei centri di ascolto mobbing e stalking

Alessandra Menelao

 

25_novembre_giornata_contro_VIOLENZA