testata uilpait  

“Non bastano le risorse previste per i rinnovi dei contratti del Pubblico Impiego e se tale scelta venisse confermata si andrebbe in una direzione completamente opposta a quella che il Ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno aveva sintetizzato nell’espressione ‘spingerò’ nel corso del primo ed ultimo incontro avuto con le Organizzazioni Sindacali dall’inizio del suo mandato”. E’ quanto dichiara in una nota il Segretario Generale della Uilpa Nicola Turco.

“Non si può pensare ad alcun progetto di ‘concretezza’ che restituisca efficienza alla macchina pubblica senza prevedere la valorizzazione professionale ed economica di chi vi opera quotidianamente, incalza il Segretario Generale della Uilpa evidenziando che “non esiste alcuna forma priva di sostanza in grado di produrre benefici al buon funzionamento del Servizio Pubblico”.

Turco rimarca: “Se effettivamente le politiche di questo Governo sono finalizzate alla ripresa dei consumi attraverso misure che vanno nella direzione di incrementare la capacità reddituale dei cittadini di questo Paese, riterremmo assolutamente incoerente escludere la platea dei lavoratori pubblici dalla possibilità di recuperare quella capacità finanziaria, che potrebbe concorrere positivamente alla crescita ed al rilancio dell’economia del Paese”.

 “Il Ministro Bongiorno ci convochi per un confronto sui rinnovi contrattuali e sulle altre priorità necessarie per restituire efficienza alla PA, è ora di spingere al massimo!” conclude Turco.