-di Pasquino il T….EMP….lare-

Se dice sempre che sarà “speciale”
originale e senza pari er prossimo Natale
Ma Pasquino oggi ce fa sape’
che artre feste così nun le volemo più vede’
ché le urtime certo nun le dimenticheremo
e i perché tutti ce li sapemo
in quanto so’ diverse le nostre aspettative
chè nun c’abbasta er solo sopravvive
e perché ‘sti giorni de festa siano davvero bboni
te chiedemo solamente pochi doni
Penso alli diritti a partire dalla scola e dalla sanità
così che nun ce siano più cittadini de serie “c” e de serie “a”
che sparisca finalmente er maledetto male
dell’enorme evasione fiscale
che finisca lo sfruttamento der lavoro nero
che crea ingiustizie e disoccupazione
indice d’un infimo grado de civilizzazione
e che s’arivi presto all’obiettivo “Morti zero”
rispetto alla piaga dell’infortuni sur lavoro
accompagnati ogni vorta dar mellifluo coro
de quelli che se stracciano le vesti e ar cimitero portano de fiori un granne mazzo
ma de concreto nu’ fanno praticamente un cazzo
in quanto a fa’ le ispezioni so’ solo quattro gatti
perché in troppi su ‘sta materia so’ … distratti
e si ogni giorno ce scappano tre morti nun fanno mai ‘na piega
chè sotto sotto a loro che je frega
in quanto co’ ignobile spregiudicatezza
penseno che i costi della prevenzione e della sicurezza
so’ maggiori de quelle de quarche funerale
e così nun se riduce dell’azienda er capitale
E in più falli passa’ presto, caro Gesù Bambino,
i danni che er Covid ha provocato creando ‘n gran casino
Facce sogna’ giornate dorci e belle
e potremo riuscire a riveder le stelle.