–  di Pasquino il Templare –

Gufi civette e iene
vipere e artre creature oscene
fanno paranza pe’ parla’ male
de ‘sto sacrosanto sciopero generale
che solo UIL e CGIL hanno proclamato
doppo che tutto della piattaforma era stato unitariamente concordato
Però er governo e lorsignori pare nun abbiano capito
che er popolo mo’ s’è rotto ed è sfinito
anche a causa degli effetti della pandemia
che vite, diritti e lavoro s’è portato via
E oggi che se potrebbe comincia’ a fa’ ‘n po’ de giustizia ridistribuiva
co’ na frega de malizia e l’anima cattiva
se continua a da’ sortanto ai ricchi
e chi è povero… s’empicchi
Ma ce lo sanno che ner nostro ber Paese
commercianti professionisti e imprese
pagano d’IRPEF solo er 10% der totale
mentre co’ ‘na differenza più che mai abissale
l’artro 90 sta sulle spalle de dipendenti e pensionati
che a ‘st’ingiustizie ancora nun se sono abituati?
E bada che ‘ste cifre nun me le so’ inventate
l’ha diffuse in questi giorni l’Agenzia dell’Entrate !
E ‘n più ‘sta manovra da Robin Hood alla rovescia
costruita da gente co’ la testa sghimbescia
che alla ricerca alla sanità e alla scola dà ciceri e baiocchi
alli ricchi li tratta come de mamma i belli cocchi
A loro se tajano le tasse co’ le accette
e pe’ buon peso ancora nun se smette
de garanti’ er futuro all’amichi dell’amichi
e all’artri ….solo la coccia delli fichi
Dicheno che ‘sta manovra sia espansiva
mentre pe’ me continua a esse’ solo divisiva
Ma adesso avemo detto “Basta!”
ai furbetti della casta
pe’ mette subito alla frusta
‘sta cultura egoista e ingiusta
e insieme ai Sindacati quelli veri
cambiamo le politiche e le scelte da sparvieri
che er popolo rispettano solo er giorno delle votazioni
pensanno che semo sempre ‘na massa de cojoni
Ma si continua così … sapemo diventa’ leoni!