L’incresciosa e ingiusta vicenda che ha visto, da un lato il riconoscimento all’Ispettorato Nazionale del Lavoro di nuovi ed importanti compiti, in particolare in materia di sicurezza sul lavoro, mentre dall’altro, inspiegabilmente, il mancato riconoscimento al personale delle Agenzie del Comparto Lavoro (INL e ANPAL) dell’indennità di perequazione, accordata invece a tutti gli altri dipendenti pubblici, tuttora perdurante, non è per nulla risolta né potrebbe essere diversamente, attesa l’attuale crisi di governo che ha fatto venir meno una valida interlocuzione tra le Organizzazioni Sindacali ed i Rappresentanti dello stesso governo dimissionario.

Attendiamo, pertanto, con ansia l’insediamento del futuro governo per proseguire i lavori nell’ambito del tavolo tecnico istituito presso il Ministero del Lavoro, rivolti a trovare una soluzione per il riconoscimento di detta indennità nella nuova legge di bilancio che, ovviamente, dovrà essere varata dal nuovo esecutivo.

Roma, 11 settembre 2022

Ilaria Casali, Coordinatrice generale Uilpa Lavoro