È stato pubblicato In Gazzetta Ufficiale il Decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50 che disciplina l’erogazione una tantum del bonus € 200 (artt.31 e 32). Di seguito pubblichiamo vademecum realizzato dalla UIL dei punti chiave relativi alle categorie beneficiarie alle modalità di domanda e di erogazione.

Il presente Vademecum è un’indicazione sintetica che riporta quanto espresso nel decreto per casistiche particolari e per le modalità e le tempistiche per le domande saranno necessarie le circolari attuative da parte dell’Inps e dei ministeri competenti.

Inoltre, le misure contenute dovranno essere sottoposto al vaglio del Parlamento che potrebbe alterare o modificare il contenuto di questa norma. La prestazione sarà erogata con differenti sistemi a tutti i possibili beneficiari nel mese di Luglio 2022 e non concorrerà alla formazione della base imponibile per l’imposta sul reddito.

COMMENTO

Il bonus € 200 è una boccata di ossigeno per i pensionati ed i lavoratori e rappresenta per la UIL solo un primo passo.

Per la UIL bisogna tutelare il potere d’acquisto de lavorator* e de pensionat* con misure strutturali e forti a partire da una vera riforma fiscale che, agendo sulle detrazioni specifiche, sia in grado di dare concretamente liquidità a milioni di famiglie e sostenendo così stabilmente la domanda interna e la ripresa economica.

Parallelamente per in efficace azione di contrasto alla povertà assoluta e relativa è necessario agire con politiche coordinate e lungimiranti che da una parte intervengano per correggere e perfezionare il RDC e dall’altra mettano in campo servizi efficienti in modo capillare sul tutto il territorio.

In allegato il testo in PDF.

Allegati:
Scarica questo file (Uil_Vademecum_200euro.pdf)Uil_Vademecum_200euro.pdf200 kB