Michele Cireddu è stato confermato segretario generale della Uil PA – Polizia penitenziaria per la Sardegna. Lavoreranno assieme a lui nella segreteria Salvatore Luccia (presidente), Stefania Massidda, Giamonica Pili, Nadia Mudasu, Carla Più e Stefano Pilleri.

Il congresso regionale ha nominato anche i segretari provinciali: Massimiliano Spada per Oristano, Stefania Massidda per Cagliari, Nadia Mudau per Sassari e Carla Piu per Nuoro.

“Sono onorato della fiducia ricevuta ancora una volta dal gruppo, che in Sardegna è ormai diventato una solida realtà”, ha commentato Michele Cireddu. “A prescindere dagli incarichi, siamo riusciti a formare un mix di esperienza e di straordinario entusiasmo trasmesso dai più giovani”.

“Nonostante le difficoltà oggettive a causa della mancanza di strumenti e mezzi, dei direttori e comandanti in troppi Istituti, dei vari ruoli della polizia penitenziaria, noi ci siamo, ci saremo e siamo ancora pronti a metterci la faccia ed a denunciare le anomalie dell’Amministrazione. La battaglia continua”, ha aggiunto il segretario.

Il congresso si è svolto a Cagliari, alla presenza del segretario generale Gennarino De Fazione, della segretaria regionale confederale Francesca Ticca e della segretaria regionale Uil PA, Giorgia  Vargiu. Oltre ai vari dirigenti sindacali, hanno partecipato al dibattito i consiglieri regionali Michele Cossa (Riformatori) e Fausto Piga (Fratelli d’Italia).

“Continueremo a pretendere il rispetto degli accordi e la trasparenza in tutte le procedure che vedono protagonisti i nostri poliziotti”, ha detto Michele Cireddu. “Ora più che mai dobbiamo mostrare unità, forza e la giusta maturità per sostenere i diritti dei nostri colleghi”.

“Siamo orgogliosi di poter annoverare nella segreteria regionale quattro poliziotte estremamente valide e capaci dal punto di vista sindacale e professionale”, ha aggiunto il segretario regionale. “Un ruolo estremamente importante e determinante è svolto da tutti i delegati locali, che vivono in prima persona le stesse difficoltà di tutti i colleghi in prima linea negli Istituti. Ogni delegato locale rappresenta la nostra vera forza, ed è ad ognuno di loro e ad ogni agente che lavora negli Istituti che dedico questa mia riconferma”.

michele cireddu

Michele Cireddu