Si è svolto in data odierna il programmato incontro in tema di progressioni economiche. La riunione, che ha visto la partecipazione della sottosegretaria Macina e dei vertici dell’amministrazione giudiziaria (Fabbrini, Leopizzi, Bedetta) dell’amministrazione penitenziaria (Parisi) della Giustizia Minorile e di Comunità (Cacciapuoti) e degli Archivi Notarili (Romano), ha avuto ad oggetto i contenuti di una nuova bozza che l’amministrazione ha consegnato alle organizzazioni sindacali, che pubblichiamo.

CGIL CISL e UIL, fermo restando quanto sostenuto, anche disgiuntamente, in occasione dell’incontro del 4 aprile scorso e nelle note successive inviate all’amministrazione, hanno chiesto preliminarmente ed unitariamente: a) la specificazione nell’articolato della data di scorrimento di entrambe le graduatorie (per funzionario giudiziario e per funzionario UNEP) formate in attuazione dell’art. 21 quater della L. 132/2015; b) l’attivazione delle procedure di cui all’accordo sottoscritto il 26 aprile 2017 anche per contabili, assistenti informatici ed assistenti linguistici; c) la riduzione dei cinque anni di anzianità nella fascia previsto quale requisito minimo per poter partecipare alla procedura di
progressione economica; d) la previsione di un congruo numero di progressioni per tutte le posizioni economiche di tutte le aree; e) per la valutazione il ripristino dei punteggi previsti dai due previgenti accordi sulle progressioni economiche; f) la fissazione al 01.01.2022 della decorrenza degli avanzamenti di fascia; g) la data di pubblicazione dei bandi.

All’esito della discussione, mentre sul ripristino dei punteggi previsti dai due previgenti accordi sulle progressioni economiche in tema di valutazione della performance e sulla riduzione dei cinque anni di anzianità nella fascia previsto quale requisito minimo per poter partecipare alla procedura di progressione economica, si sono registrate delle aperture (in particolare l’anzianità di fascia è stata portata a due anni), sulle altre richieste è stata registrata una netta chiusura. In particolare sullo scorrimento della graduatoria per funzionario giudiziario formata in attuazione dell’art. 21 quater della L. 132/2015 il direttore generale del personale ha comunicato la sottoscrizione di un PDG sulla materia senza fornirne copia e senza indicare la data dello scorrimento.

All’esito della riunione i lavori del tavolo negoziale sono stati aggiornati da un prossimo incontro in via di convocazione. Vi terremo informati sugli sviluppi.

Roma, 11 aprile 2022

» IL COMUNICATO UNITARIO IN PDF  » BOZZA DEFINITIVA ACCORDO