La nostra O.S., in attesa dell’imminente pubblicazione in GU del DL che interverrà, in materia di proroga dei termini correlati con lo stato di emergenza da COVID-19, chiede che siano date per tempo delle pronte risposte al personale interessato.

Prima di tutto per quelle categorie di lavoratori fragili, affetti dalle specifiche patologie e condizioni individuate dalla normativa vigente, le cui disposizioni sembra che si applicherebbero fino al 30 giugno 2022. Si chiarisce in modo attento quali categorie rientreranno in tale casistica? Come si opererà per tali lavoratori? Sono state studiate le fattispecie interessate e le modalità di rientro per chi lo farà dal 1^ aprile e per chi rientrerà a partire dal 1^ luglio 2022?

Per gli altri lavoratori come si procederà? Si adotterà una forma semplificata e snella dell’istituto dello smart working fino al 30 giugno, al fine di favorire l’attuale fruizione adottata al MEF?

Tutti lavoratori interessati, e in particolare i fragili, attendono delle risposte tempestive, e data la lungimiranza dimostrata dal MEF, confidiamo che il Dicastero sarà farsi trovare pronto nell’attuazione delle disposizioni che novelleranno lo scenario normativo in vigore, dato che il 31 marzo 2022 è oramai dietro l’angolo.

Si resta in attesa di un riscontro e si porgono i più cordiali saluti.

Roma, 23 marzo 2022