L’offensivo manifesto contro Pier Paolo Bombardieri apparso stamani sul portone della sede della Uil di Reggio Emilia e firmato con la doppia V rossa dei no-vax accompagnata dalla svastica, dimostra che la madre dei cretini è sempre incinta.

Trattandosi di un manifesto appeso nottetempo non sappiamo chi davvero abbia avuto questa brillante idea. Chiunque sia stato, se aveva lo scopo di intimidire la Uil posso assicurare che ha già fallito il bersaglio.

Resta tuttavia la gravità di un atto inaccettabile, segno di inciviltà e di intolleranza verso un’organizzazione sindacale che si batte per i diritti dei lavoratori e per il bene dei cittadini.

Continueremo a svolgere la nostra attività come prima e più di prima. A Paolo Bombardieri va la mia solidarietà personale e quella della Segreteria nazionale della Uilpa.

Sandro Colombi, Segretario generale UIL Pubblica Amministrazione

Roma, 14 marzo 2022