Si è tenuto, a Lamezia Terme,  il congresso regionale della Uilpa Vigili del Fuoco della Calabria per il rinnovo degli organismi statutari, propedeuticità obbligatoria in vista del prossimo congresso nazionale. Presenti i rappresentanti delle cinque provincie calabresi per dar vita a questo Congresso, con un occhio all’innovazione ed uno alla continuità dell’azione sindacale fin quì esemplarmente svolta dal segretario uscente capo squadra esperto Antonino Provazza.

È lo stesso Provazza, in qualità di segretario regionale uscente ad aprire i lavori ed a prendere la parola, introducendo, così, il congresso nel suo vivo, facendo il punto della situazione e tracciando la rotta per un futuro.

Le votazioni degli organismi, precedute e seguite da vari interventi politici e di attestazioni di stima nei confronti del segretario uscente, si sono, quindi, svolte nel solco tracciato dal “vecchio timoniere” ed hanno portato, visto l’imminente pensionamento, in un clima di concordia assoluta, all’elezione del “nuovo timoniere”, il vigile coordinatore Vincenzo Crugliano; persona, questa, che ha goduto e gode della totale approvazione e stima, umana e professionale, di tutto il consesso.

Al nuovo segretario regionale Vincenzo Crugliano, sono arrivate le meritatissime congratulazioni dei presenti ed in particolare del segretario uscente, che ha voluto marcarne le competenze sindacali ed umane con un discorso a tutto tondo, che ha abbracciato le vecchie conquiste e le nuove battaglie che, da oggi in avanti, attenderanno la Uilpa Vigili del Fuoco Calabria ed il suo nuovo segretario.

"Nel salutare Antonino, - afferma in una nota la segreteria regionale - non si possono non ricordare le doti che sempre lo hanno contraddistinto, in primis competente abnegazione, lealtà e bontà d’animo, come molti dei presenti hanno voluto testimoniare, che, fortunatamente, non andranno perse, perché resterà ancora per qualche tempo negli organismi sindacali regionali, aiutando, come sempre ha fatto, chiunque ne abbia bisogno. Che dire ad Antonino ed a Vincenzo? Che dire al “vecchio” ed al “nuovo”? “Ad maiora semper” al primo, e “Per aspera ad astra” al secondo, per una crescita del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e della Uilpa VVF, con un pensiero al passato ed alla saggezza avuta ed un occhio al futuro ed al continuo miglioramento che, sicuramente, avremo".