Apprendiamo dalla stampa che stamani è stata recapitata al Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, una lettera minatoria contenente dirette minacce nei suoi confronti.

La UILPA condanna con estrema fermezza quest’atto tanto vile quanto inutile e al contempo esprime la propria piena solidarietà al Ministro.

Il gioco democratico prevede anche forti divergenze di opinioni. Ma devono attenersi a una sana dialettica rispettosa delle differenze e delle decisioni assunte dal corpo politico. Opporsi non significa mai degenerare.

Se con l’atto di cui è stato vittima il Ministro Orlando qualcuno pensa di ritornare a un passato infausto per la Repubblica italiana è fuori tempo e fuori luogo. Il sindacato si è sempre opposto a scorciatoie foriere di danni incalcolabili per i cittadini, i lavoratori e la civile convivenza.

Saremo sempre dalla parte della legalità.

Sandro Colombi, Segretario generale UIL Pubblica Amministrazione

Roma, 20 gennaio 2022