Un teatro dell'estrema periferia romana, quello di Tor Bella Monaca, e una platea di oltre duecento studenti di alcuni classi del Liceo Amaldi e dell'Istituto tecnico Pertini Falcone. In questo contesto emblematico ed evocativo si è svolto, oggi, a Roma l'evento organizzato dalla Uil nazionale per il lancio della Piattaforma Terzo Millennio. La piattaforma è composta, tra l'altro, da un portale di informazione e comunicazione (con un ricco blog che offre articoli, video, produzioni audiovisive, un osservatorio sul mondo del lavoro e della società), una community per sviluppare dialogo, confronto, proposte e sondaggi, un servizio di assistenza digitale per lavoratori e cittadini.

Tra gli ospiti che hanno dato vita al confronto odierno, il sociologo Domenico De Masi, il direttore di Wired, Federico Ferrazza, la giornalista del Corriere della sera, Martina Pennisi, e il medico fondatore di Villa Maraini, Massimo Barra. Ospite speciale, il rapper e cantautore, Fasma. La conduzione dell'evento è stata affidata alla conduttrice Rai e giornalista, Annalisa Bruchi. Ha concluso i lavori Il Segretario generale della Uil, PierPaolo Bombardieri.

"Questa piattaforma - ha detto Bombardieri - esprime la voglia di ascoltare chi spesso non ha voce e non è rappresentato, chi sta nelle periferie, i tanti giovani che non riescono a trovare luoghi di aggregazione, chi non ha uno spazio di discussione fisico. Con questo strumento vogliamo ascoltare e rappresentare queste persone per portare, poi, le loro istanze sui tavoli della politica e del potere. Questi ragazzi presenti in sala - ha proseguito Bombardieri - svolgono la loro vita in una periferia di Roma, ma ci sono tante periferie nelle nostre città, tanti territori dimenticati, tanti problemi che, probabilmente, neanche noi riusciamo a capire e ad ascoltare. La piattaforma "Terzo Millennio" - ha concluso il leader della Uil - è il tentativo di dare loro voce e di ascoltare questi problemi".

Roma, 2 dicembre 2021