“Denunciamo la sistematica violazione delle norme che disciplinano la mobilità delle lavoratrici e dei lavoratori, nonché la carenza di imparzialità in tanti provvedimenti assunti dall’Ente e la totale assenza di informazione. Una situazione che sta ledendo i diritti basilari dei lavoratori e pregiudicando l’efficienza degli uffici giudiziari”

Lo scrive in una nota stampa il Coordinamento nazionale UILPA Giustizia, specificando che “in un momento in cui, soprattutto in virtù degli interventi previsti dal PNRR, si dovrebbe conseguire l’obiettivo fondamentale della riduzione dei tempi dei processi, è singolare che tutto ciò avvenga proprio in questo Dicastero”.

“Chiediamo - conclude il Coordinamento - una assunzione di responsabilità e un intervento urgente da parte della Ministra Cartabia perché per risanare la Giustizia non basta trincerarsi dietro la carenza delle risorse, soprattutto umane, disapplicando poi norme e accordi diretti a garantire la dignità del lavoro e la funzionalità degli uffici. È interesse di tutti e in primis del cittadino che la gestione del Ministero sia trasparente e imparziale”. 

Roma, 28 ottobre 2021