uilpa logo testataiscriviti alla uilpa

Qualche giorno fa aveva suscitato immensa indignazione la terribile mattanza di 1.500 delfini alle isole Faroe, in nome di un’assurda tradizione chiamata Grindadràp.

Anche la Norvegia, però, non è da meno: come ogni anno, infatti, si è svolta la caccia alle balene di Minke con un bilancio drammatico, il peggiore degli ultimi 5 anni: 575 balene di Minke di cui due terzi erano femmine (quasi la metà incinte). Una strage crudele, inutile e senza senso considerando tra l’altro che, secondo un sondaggio condotto questo mese, solo il 2% dei norvegesi consuma carne di balena (un dato in calo, nel 2019 era il 4% della popolazione). 

A fare il conto degli esemplari uccisi sono alcune associazioni animaliste tra cui Whale and Dolphin Conservation (WDC) e la francese C’est assez che hanno condiviso su Facebook i dati relativi alle balene morte durante questa stagione di caccia.

 

» Leggi l'approfondimento