testata uilpait

"La Uil esprime un giudizio positivo in merito alla semplificazione delle procedure per la realizzazione dei progetti connessi al Pnrr, ma semplificazione non dovrà essere sinonimo di assenza di regole e di principi da rispettare".

E' quanto ha dichiarato la Segretaria confederale della Uil, Tiziana Bocchi, al termine dell'audizione sul Dl in questione davanti alle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Ambiente della Camera dei deputati. "Bisogna garantire efficienza ed efficacia - ha sottolineato Bocchi - con l'eliminazione dei vincoli e delle procedure in eccesso, per puntare alla crescita e allo sviluppo produttivo e occupazionale, ma nel rispetto del lavoro, della salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori, evitando le infiltrazioni criminali e garantendo la qualità delle opere. In quest'ottica noi chiediamo una governance inclusiva degli interessi socioeconomici e, quindi, un coinvolgimento diretto e preventivo delle parti sociali nella cabina di regia. Sono altrettanto indispensabili - ha concluso la Segretaria confederale della Uil - confronti sulle singole missioni, sui relativi progetti di attuazione, sugli investimenti dedicati e sulle conseguenti ricadute occupazionali, così da accompagnare la realizzazione del Pnrr nelle sue varie fasi, intervenendo anche per apportare gli eventuali aggiustamenti programmatici e progettuali necessari alla conclusione dell'opera".

Roma, 18 giugno 2021