29.01.2010 - CONTINUA LA POLITICA DEI TAGLI AL PERSONALE.

ULTERIORI, PESANTI TAGLI AGLI ORGANICI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PROPOSTI NEL DDL 1955 DI CONVERSIONE DEL DECRETO LEGGE MILLEPROROGHE.


CON UN EMENDAMENTO PRESENTATO DAL RELATORE SEN. MALAN IN COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI ALL'ART. 2 DEL DL 194/2009 (PROROGA TERMINI) IN FASE DI CONVERSIONE, VENGONO RIPROPOSTI I TAGLI AGLI ORGANICI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, CON L'ECCEZIONE DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, AUTORITA' DI BACINO, FORZE ARMATE, COMPARTO SICUREZZA ECC.

LA RIDUZIONE, QUALORA L'EMENDAMENTO FOSSE APPROVATO, SI AGGIUNGEREBBE A QUELLA GIA' ATTUATA CON L'ART. 74 DEL DL 112/2008 NELLE SEGUENTI MISURE:

- NON INFERIORE AL 10% DEGLI UFFICI DIRIGENZIALI NON GENERALI  E DELLE RELATIVE DOTAZIONI ORGANICHE.

- NON INFERIORE AL 10% DELLE DOTAZIONI DEL PERSONALE NON DIRIGENZIALE, ESCLUSO QUELLO DEGLI ENTI DI RICERCA.

CI AUGURIAMO CHE QUESTA ULTERIORE INIZIATIVA PENALIZZANTE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE VENGA BOCCIATA DURANTE L'ITER DI APPROVAZIONE DEL DDL 1955 POICHE' AD ESSERE DANNEGGIATI NON SARANNO SOLO I LAVORATORI PUBBLICI MA ANCHE E SOPRATTUTTO I CITTADINI UTENTI DEI SERVIZI.

SIAMO INFATTI DI FRONTE ALLA ENNESIMA TAGLIOLA CHE OPERA RIDUZIONI ARITMETICHE SENZA TENER MINIMAMENTE CONTO DELLE ESIGENZE ORGANIZZATIVE  E FUNZIONALI, TAGLIANDO IN MODO INDISCRIMINATO ANCHE IN QUELLE AMMINISTRAZIONI CHE , PER I COMPITI CHE SVOLGONO, INVECE AVREBBERO NECESSITA' DI ESSERE VALORIZZATE.

Allegati:
Scarica questo file (EMENDAMENTO MALAN.pdf)EMENDAMENTO MALAN.pdf20 kB