testata uilpait  

A otto mesi dalla decadenza del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, la UILPA ha scritto una lettera al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per sollecitare l’immediato insediamento dei vertici dell’Ente.

«Le complesse problematiche come quelle che attualmente coinvolgono il settore del traffico aereo – sottolinea il Presidente UILPA, Enrico Matteo Ponti – suggeriscono che tutti i vertici dell’ENAC siano nel pieno della titolarità così da meglio svolgere le delicate competenze che la legge riserva loro anche a tutela dei viaggiatori italiani e stranieri, ovvero delle significative ricadute sul turismo, sull’economia, sull’occupazione».

«A tale proposito – insiste il sindacalista –, giova ricordare che, negli ultimi quattro anni, la percentuale dei passeggeri negli aeroporti italiani è aumentata di circa il 7%, toccando il numero di 156.965.253 unità. Se a questo dato si aggiunge il fatto che gli addetti dell’ENAC, nello stesso periodo, sono diminuiti di oltre il 20%, siamo certi che il Presidente Renzi vorrà convenire con noi come il quadro induca a forti preoccupazioni anche considerato che la sicurezza, in senso lato, è diventata, specie negli ultimi tempi, fonte di massima attenzione».

Aggiunge Ponti: «Le sfide che la competizione internazionale pongono al nostro Paese devono, inoltre, essere fronteggiate superando, specie nel settore della sicurezza, i limiti imposti dai tagli lineari che nell’amministrazione di cui trattasi, storicamente virtuosa e altamente professionalizzata, hanno  prodotto ricadute che stanno stressando oltre ogni ragionevole limite gli addetti, costretti a misurarsi con carichi di lavoro sconosciuti ai loro colleghi operanti negli enti omologhi di altri paesi industrializzati».

«Per meglio affrontare tutte queste problematiche – conclude il presidente della UILPA – ovvero quelle comunque collegate, il Sindacato è pronto a contribuire ad individuare soluzioni economicamente e funzionalmente compatibili e ritiene di dover richiamare l’attenzione del Premier sull’esigenza di intervenire il più rapidamente possibile garantendo all’ENAC l’indispensabile operatività, conseguibile anche attraverso l’immediato insediamento dei vertici gestionali e di controllo».

In allegato il comunicato stampa e la lettera inviata al Presidente del Consiglio.