testata uilpait  

“Gravissimo il rifiuto di un Ministro della Repubblica di incontrare i sindacati del Pubblico Impiego di Cgil Cisl e Uil nel corso della manifestazione unitaria svoltasi nella mattinata odierna davanti Palazzo Vidoni. Lo abbiamo detto in piazza e continuiamo a sostenerlo”, commenta il Segretario Generale della UILPA Nicola Turco, aggiungendo: “Ma è ancor più grave e sconcertante il fatto che la Madia sia comparsa, a tempo scaduto nella piazza ormai vuota, cercando di colloquiare con qualche rappresentante sindacale, evidentemente sollecitata dalle pesanti critiche rilanciate da tutte le agenzie di stampa nei confronti del suo atteggiamento di chiusura”.

Prosegue Turco: “Non a caso, nel momento in cui il Ministro ha deciso di fare la sua passerella, era presente un folto nugolo di giornalisti. La UIL non ci sta! È inaccettabile e fuori da ogni logica di confronto che il Ministro possa aver anche solo ipotizzato di condurre un incontro su una questione così delicata come quella del rinnovo dei contratti con modalità decisamente discutibili. E non solo! Utilizzando i soliti tweet e la sua pagina Facebook, la Madia ha fornito una versione del tutto personale dei fatti e offeso profondamente l’intelligenza dei leader delle Organizzazioni Sindacali”.

“Sappia il Ministro Madia – conclude Turco – che noi non desisteremo! Pretendiamo l’immediata apertura della contrattazione così come sancito dalla sentenza della Corte Costituzionale”.