testata uilpait  

"Esprimiamo forte perplessità sul fatto che la scomparsa del Corpo Forestale dello stato possa costituire un elemento di razionalizzazione”. Con queste parole il Segretario Generale della UILPA, Benedetto Attili, commenta gli esiti di un dibattito parlamentare che vede uscire dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato l’ipotesi di accorpamento del Corpo Forestale con quello della Polizia di Stato.

Prosegue Attili: “Una sinergia reale ed efficace potrebbe invece essere realizzata valutando l’opportunità di inserire tra i forestali, in un apposito ruolo speciale ad esaurimento, il personale già operante quale polizia provinciale nonché quello dei corpi forestali nelle regioni a statuto speciale”.

Afferma ancora Attili: “La specificità degli interventi della Forestale non possono essere assimilati e tanto meno ricompresi all’interno dell’azione della Polizia di Stato. Non condividiamo una ipotesi di accorpamento ma se proprio se ne dovesse parlare si dovrebbe guardare a possibili integrazioni con l’Arma dei Carabinieri che pure sul tema vanta importanti competenze”.

Conclude il Segretario generale della UILPA: “Un presidio per la tutela del territorio, per la sorveglianza delle aree agricole e forestali, per la tutela faunistica, crediamo sia un costo che testimonia la civiltà di un Paese, rinunciare al Corpo Forestale significa rinunciare a questo presidio”.