Per uscire dalla crisi e per puntare a una crescita anche occupazionale si pone l'esigenza di restituire potere di acquisto ai lavoratori e ai pensionati con l'obiettivo di alimentare la domanda interna: ecco perché occorre sostenere i redditi da lavoro e da pensione.

 

Avevamo chiesto l'estensione degli 80 euro ai pensionati e agli incapienti, ma non vi è alcuna traccia di questo provvedimento né del ripristino delle indicizzazioni per le pensioni. Si perpetua, poi, la scelta di non rinnovare i contratti nel pubblico impiego.... continua a leggere l'articolo sul sito UIL