testata uilpait  

DICHIARAZIONE STAMPA DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA UIL PUBBLICA AMMINISTRAZIONE BENEDETTO ATTILI.

“Si profilano all’orizzonte ulteriori penalizzazioni per lavoratori dipendenti e pensionati. Qualora, infatti, dovesse scattare la tagliola della clausola di salvaguardia inserita nella legge di stabilità 2014 per la mancata attuazione dei provvedimenti di razionalizzazione degli oneri fiscali entro il 31 gennaio p.v.,  il  conseguente taglio lineare, scatterà retroattivamente, sulle detrazioni fiscali delle persone fisiche incidendo su una platea costituita per il 90% proprio da lavoratori dipendenti e pensionati. Per evitare ciò ci aspettiamo un doveroso intervento da parte del Ministro dell’Economia e delle Finanze e dell’esecutivo. L’ulteriore aggravio per tali categorie e per le loro famiglie va contro ogni principio di equità sociale, considerato che il previsto taglio sarà indiscriminato  e  diretto a colpire ancora una volta le fasce sociali più deboli.”

Roma, 17 gennaio 2014