testata uilpait  

"Abbiamo atteso fin troppo, subito un tavolo sulla riorganizzazione”

UIL PA, FP CGIL e CISL FP a causa della assoluta ed incomprensibile assenza di corrette  relazioni sindacali e della chiusura al dialogo a tutti i livelli dell'amministrazoione, pur in presenza di progetti governativi relativi in particolare alla “spending review” che minaccia, attraverso il preannunciato e selvaggio contenimento delle spese, l’accorpamento di sedi e la riduzione del personale, hanno proclamato lo stato di agitazione  di tutto il Personale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

In allegato i comunicati unitari.