Si è tenuto ieri pomeriggio, al Ministero del Lavoro di via Veneto, l'incontro tra le categorie del Pubblico Impiego di Cgil Cisl e Uil e il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in merito all’ipotesi di decreto sull’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro avanzata dal governo.

Un incontro che, come affermano ai microfoni di Uilpa Tv il Segretario Nazionale Uilpa Sandro Colombi e il Coordinatore Generale Uilpa Inps Sergio Cervo, non è stato per nulla soddisfacente. Anzi.

«Abbiamo ricordato al ministro che all'atto del suo insediamento c'era stata una sua precisa volontà del pieno coinvolgimento delle Organizzazioni Sindacali in tutti i provvedimenti relativi a una riforma del ministero del lavoro e del servizio ispettivo di questo paese - afferma Colombi -. Se non avessimo scoperto dai quotidiani nazionali che c'è un decreto che istituisce un'agenzia Ispettiva che sostanzialmente stravolge compiti e funzioni del Ministero del Lavoro, l'amministrazione non si sarebbe mai degnata di convocare le organizzazioni sindacali o fornire la documentazione che ci consentisse di capire quali sono le volontà del ministero relativamente a questa agenzia».

Intanto, Fp-Cgil Cisl-Fp e Uil-Pa lanciano l’offensiva contro l’ipotesi di decreto sull’Agenzia unica per le ispezioni del lavoro avanzata dal governo con assemblee e volantinaggi in tutta Italia e un presidio nazionale previsto questa mattina davanti al Ministero del Lavoro in via Flavia, a Roma.

«Un provvedimento patacca che rischia di paralizzare tutto: nessuna semplificazione, nessuna garanzia sulle attività ispettive e di vigilanza, nessuna tutela per posti di lavoro e retribuzioni. E soprattutto nessuna certezza sui controlli che servono a garantire sicurezza sul lavoro, salute e tutela ambientale” denunciano i sindacati. “Dobbiamo fermare questo sciagurato disegno», tuonano le federazioni di categoria di Cgil Cisl e Uil. «Se i piani del governo dovessero andare in porto, il danno sarebbe gravissimo, i lavoratori allo sbando, il Paese più debole e meno garantito».

Ecco il servizio video con le interviste a Sandro Colombi e Sergio Cervo e le interviste a Maria Rosaria Lucchetti (Uilpa Inail) e Paolo Cataldi (Uilpa Lavoro).