Banner

L’Inail al XXIII Congresso mondiale sulla salute e sicurezza sul lavoro di Sidney

SIDNEY – Promosso dall’Organizzazione internazionale del lavoro (Oil) e dall’Associazione internazionale sicurezza sociale (Aiss), in collaborazione con l’Istituto australiano per la sicurezza sul lavoro SafeWork Nsw, il Congresso mondiale della salute e sicurezza sul lavoro, giunto alla XXIII edizione, è in programma a Sidney dal 27 al 30 novembre. L’Inail ha preso parte all’iniziativa con diverse proposte di intervento, delle quali dieci sono state accolte come poster, e due come presentazioni. La prima è a cura di Diana Gagliardi, del Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale (Dimeila), sul tema “Collocare le persone al centro dell’innovazione tecnologica”, mentre il secondo contributo “Cambiamento climatico, esposizione di origine professionale a calore e rischio di infortuni. L’esperienza italiana per la definizione di strategie di prevenzione” è curato da Alessandro Marinaccio, dello stesso dipartimento.

La premiazione del Festival dei media per la prevenzione. Il 28 novembre, presso il Darling Harbour Theatre di Sidney, si è svolta la cerimonia di premiazione dell’International Media Festival for Prevention, la rassegna di film e produzioni multimediali sulla sicurezza e la salute sul lavoro provenienti da tutto il mondo inserita nel programma del Congresso. A questa edizione hanno partecipato 325 prodotti video pervenuti da 40 nazioni, tra i quali la giuria ha selezionato una prima rosa allargata, composta da 51 opere proiettate durante il festival, e una seconda rosa con 18 finalisti suddivisi in sei sezioni.

I video Inail selezionati dalla giuria. Il cortometraggio “Il vecchio e il muro” è arrivato in finale nella sezione dedicata allo storytelling “Raccontami una storia”, vinta dalla pellicola australiana “Jason Daniel’s story – surviving an electric shock from overhead powerlines”. L’opera è stata prodotta dalla Cisl Bari-BAT, in collaborazione con la Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) e con la compartecipazione della Direzione regionale Inail Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico di finanziamento 2021 per progetti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Nella rosa allargata anche il video dedicato ad Agata Giudice, realizzato dalla redazione della Direzione centrale pianificazione e comunicazione nell’ambito del progetto di storytelling “Le belle storie”.

Una carrozzina speciale per ballare “per costruire una nuova Bella storia”

 

 

Nel nuovo racconto del progetto di video-storytelling Inail, Agata racconta la sua rinascita dopo un infortunio grazie alla passione per la danza nata con un progetto di reinserimento sociale dell’Istituto

 

Link YouTube del cortometraggio “Il vecchio e il muro”

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti