Banner

Istat. 2023: meno italiani a rischio
di povertà ma aumenta la popolazione in grave deprivazione

Nel 2023, il 22,8% della popolazione è a rischio di povertà o esclusione sociale: valore in calo rispetto al 2022 (24,4%) a fronte di una riduzione della quota di popolazione a rischio di povertà, che si attesta al 18,9% (da 20,1% dell’anno precedente), e di un lieve aumento della popolazione in condizione di grave deprivazione materiale e sociale (4,7% rispetto al 4,5%).

 

Nel 2022, il reddito medio delle famiglie (35.995 euro) aumenta in termini nominali (+6,5%), mentre segna una netta flessione in termini reali (-2,1%) tenuto conto della forte accelerazione dell’inflazione registrata nell’anno.

 

Nel 2022, il reddito totale delle famiglie più abbienti è 5,3 volte quello delle famiglie più povere (era 5,6 nel 2021).

 

TESTO INTEGRALE E NOTA METODOLOGICA (pdf 1167 kb)

 

TAVOLE (xlsx 181 kb)

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti