testata uilpait  

Cerca

- Il licenziamento intimato alla lavoratrice madre in violazione del divieto posto dall'art. 2 1. n. 1204/1971 è sottratto al regime sanzionatorio di cui all'art. 18 1. n. 300/1970, ma soggetto al regime ordinario della nullità di cui all'art. 1418 c.c., che prevede, a fronte dell'inadempimento la comune sanzione del risarcimento del danno applicabile, tuttavia, per tutto il periodo di permanenza degli effetti dell'evento lesivo.Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 10 febbraio – 29 aprile 2015, n. 8683- www.avvocatocivilista.net

- RETTIFICA DEL SESSO DA PARTE DI PERSONA CONIUGATA – CONSEGUENZE – MANTENIMENTO IN VITA DEL MATRIMONIO – SUSSISTENZA. Sentenza n. 8097 del 21/04/2015- www.cortedicassazione.it

- Cassazione: no alla revisione delle condizioni economiche di separazione se non sopraggiungono giustificati motivi- commento sentenza 8839/2015- www.studiocataldi.it

- Cassazione: no alla revisione delle condizioni economiche di separazione se non sopraggiungono giustificati motivi- testo sentenza 8839/2015- www.studiocataldi.it

- Matrimonio durato meno di 3 anni? Valida sentenza ecclesiastica di nullità-Cassazione civile , sez. I, sentenza 01.04.2015 n° 6611- www.altalex.com

- Cumulo tra risarcimento e indennità - Cass. 7349/2015 -commento della sentenza 7349/2915- www.studiocataldi.it

- Cumulo tra risarcimento e indennità - Cass. 7349/2015 -Testo completo della sentenza 7349/2915- www.studiocataldi.it

- Condominio: l’amministratore può nominare un avvocato anche senza autorizzazione dell’assemblea-commento sentenza 8309/2015- www.studiocataldi.it

- Condominio: l’amministratore può nominare un avvocato anche senza autorizzazione dell’assemblea-testo sentenza 8309/2015- www.studiocataldi.it

- I contratti-della-pubblica-amministrazione-richiedono-la-forma-scritta-ad-substantiam-Cassazione, Sezione 1 civile, Sentenza 17 marzo 2015, n. 5263- www.101professionisti.it

- In caso di recesso del contratto per gravi motivi, gli effetti dello stesso cessano immediatamente-Corte di Cassazione, Sezione 3 civile, Sentenza 3 aprile 2015, n. 6820- www.101professionisti.it