Banner

Firmata al Viminale l’ipotesi di contratto integrativo per il personale del comparto funzioni centrali

Il ministero dell’Interno è una delle prime amministrazioni a dotarsi di un moderno ed efficace strumento contrattuale, con la sigla in data odierna – presso il dipartimento per l’Amministrazione generale, per le Politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie – dell’ipotesi di contratto integrativo per il personale del comparto funzioni centrali.

Dopo 13 anni dall’ultimo contratto integrativo, e al termine di una costruttiva trattativa, è stato sviluppato un accordo che contestualizza i più salienti aspetti della disciplina contrattuale.

Si potrà così dare piena attuazione al recente contratto collettivo nazionale, introducendo nella disciplina del rapporto di lavoro elementi fortemente innovativi, quali il nuovo sistema di classificazione del personale, articolato in Aree funzionali e Famiglie.

Il documento contiene le leve utili per consentire una più efficace gestione del personale, in termini di capitale umano e di organizzazione, puntando su abilità, conoscenze, esperienza e saperi, in un’ottica di piena valorizzazione, crescita e sviluppo professionale.

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti