Banner

Crolla il mito dei lavoratori italiani improduttivi

Un report pubblicato (significativamente) il 1° maggio scorso da Eurostat sulla quantità di ore settimanali lavorate nei paesi UE rivela che l’Italia é ai primi posti come percentuale di lavoratori impegnati per almeno 49 ore a settimana. Secondo Eurostat, infatti, da noi nel 2023 quasi il 10% dei lavoratori di età compresa tra 20 e 64 anni ha raggiunto o superato questo limite, staccando nettamente paesi come Germania, Spagna, Svizzera o stati scandinavi. Peraltro, va considerato che – sempre secondo le rilevazioni di fonte europea – la media di cui sopra nasconde una netta prevalenza di “long hours workers” fra i lavoratori autonomi rispetto ai dipendenti. In ogni caso, la media italiana supera di oltre due punti e mezzo percentuali la media UE.

 

Per maggiori informazioni clicca qui:

https://ec.europa.eu/eurostat/en/web/products-eurostat-news/w/ddn-20240501-1?etrans=it

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti