Banner

Bombardieri. Bene tassazione extraprofitti banche, ma provvedimento sia esteso

I principi alla base della misura annunciata dal Governo in merito alla tassazione degli extraprofitti del settore bancario sono condivisibili. Già a marzo, la Uil aveva richiesto un provvedimento del genere, ricordando che, nell’ultimo anno, i principali gruppi bancari italiani avevano fatto registrare un incremento dei profitti del 66%, pari a oltre 12 miliardi di euro.

 

Peraltro, ben due anni fa, la Uil, da sola, sfidando derisione o contumelie, aveva posto la questione di una tassa sugli extraprofitti. Prendiamo atto positivamente che, ora, anche il Governo inizia a muoversi in questa direzione. Tuttavia, attendiamo di leggere i testi ufficiali per comprendere bene i meccanismi di calcolo, il possibile gettito e, soprattutto, la destinazione di tali risorse aggiuntive.

 

Su questo punto, chiediamo un confronto con il Governo e rivendichiamo un provvedimento con misure strutturali ed esteso a tutte le imprese, di qualunque settore, che, a causa della pandemia o della guerra, abbiano ottenuto enormi profitti. Infine, proponiamo che, per ragioni di equità sociale e di efficienza economica, le risorse derivanti da questo gettito siano destinati all’aumento dei salari e delle pensioni che, invece, proprio nello stesso periodo, sono stati erosi da un’inflazione galoppante e, spesso, conseguenza di quelle stesse speculazioni.

 

Pierpaolo Bombardieri, Segretario generale UIL

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti