Banner

Avvio iniziativa di protesta pubblica lavoratori civili della Difesa

Le scriventi rappresentanze sindacali ritenendo non più ulteriormente accettabile il grave ritardo accumulato dalla delegazione trattante del personale civile della Difesa nella concreta applicazione delle norme del nuovo CCNL FC e l’assenza di risposte alle istanze, anche di diversa natura, prodotte dal personale interessato e puntualmente sollecitate da FP CGIL CISL FP e UIL PA, preannunciano l’avvio di una serie di iniziative di protesta pubblica delle lavoratrici e dei lavoratori da tenersi nelle prossime settimane a Roma, sotto gli edifici che ospitano la Direzione generale del personale e tutti gli Stati maggiori delle Forze armate.

Con l’entrata in vigore del nuovo CCNL F.C. 2019/2021, caratterizzato da rilevanti mutamenti del rapporto di lavoro, a partire da un nuovo ordinamento professionale, le scriventi OO.SS. hanno invano atteso, nonostante il sollecito inviato lo scorso 26 giugno, l’apertura del tavolo per la definizione di un CCNI utile a regolare il lavoro agile (pronto da oltre 4 mesi ma ancora inspiegabilmente trattenuto dall’A.D.), gli sviluppi economici 2022, le progressioni verticali, la distribuzione del FRD, e altro ancora.

Ebbene, fatto salvo un brevissimo incontro con la delegazione trattante, presieduta da Persociv il 2 agosto u.s., nel quale sono stati individuati i temi prioritari da affrontare, ad oggi nessuna convocazione è ancora pervenuta alle scriventi, a distanza di ben 4 mesi dalla sottoscrizione definitiva del nuovo CCNL.

Le lavoratrici e i lavoratori civili della Difesa meritano ben altra considerazione da parte della propria amministrazione, e sono determinati a rivendicarla con tutte le iniziative di protesta ritenute necessarie.

In allegato la lettera unitaria.

Difesa – Avvio forme di protesta pubblica

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti