Non è un segreto che la risposta del governo brasiliano alla crisi da COVID-19 è stata una delle peggiori al mondo. Una combinazione letale di negazione, violazione pubblica delle pratiche di base di distanziamento sociale (raccomandate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità) e sabotaggio attivo degli sforzi per acquisire i vaccini.

Le autorità sanitarie dello stato di San Paolo non hanno preparato il sistema sanitario pur sapendo che il Covid-19 era in arrivo. Nel marzo 2020, il sindacato degli operatori sanitari Sindsaúde-SP ha dovuto andare in tribunale solo per ottenere che la Segreteria della Salute dello Stato accettasse di sedersi allo stesso tavolo e parlare delle risposte alla pandemia, compresa la mancanza di dispositivi di protezione individuale - DPI e di test Covid 19 per gli operatori sanitari.

Diverse denunce sulla mancanza di DPI e sulle terribili condizioni di lavoro sono state pubblicate sulla stampa. I leader sindacali Edson Fedelino e Marilurdes Silva de Faria sono stati intervistati e citati. Invece di parlare con i lavoratori e il loro sindacato per risolvere questi problemi, il loro datore di lavoro ha deciso di sospenderli per 30 giorni senza stipendio.


Vi preghiamo di sostenere la campagna di PSI con cui si richiede l'immediata revoca della sospensione di Edson e Marilurdes.

Vi invitiamo a firmare qui: https://www.labourstartcampaigns.net/show_campaign.cgi?c=4875