Abruzzo: Uilpa, carenze del 20% organico operativo vigili del fuoco

Vigili del Fuoco. Dipendenti pubblici al servizio del Paese
Vigili del Fuoco. Dipendenti pubblici al servizio del Paese

“Nei 4 comandi dei capoluoghi abruzzesi dei vigili del fuoco, l’organico operativo registra un meno 20 per cento, quello amministrativo un meno 60 per cento”.

Lo ha detto a LaPresse Donato D’Arcangeglo, segretario regionale Uil pubblica amministrazione sottolineando le varie criticità del comparto a livello regionale.

“A Vasto oltre alle criticità di mezzi manca una sede di servizio dignitosa e una rimessa per gli automezzi – ha aggiunto – I gravi problemi dei vigili del fuoco derivano soprattutto da una riforma inappropriata del contratto nazionale collettivo di lavoro (217/2005 e 127/2018)”.

Nell’approfondire le criticità che hanno portato i Vigili del fuoco alla manifestazione del 7 settembre a Roma, pienamente condivise dalla Uilpa Abruzzo, D’Arcangelo spiega che “oltre alle risorse economiche insufficienti si può parlare anche in Abruzzo di cronica carenza di organico. Ritardi non più tollerabili negli avanzamenti di qualifica fanno il resto, più del 50 per cento dei vigili rinuncia per l’esigua differenza di retribuzione rispetto alle maggiori responsabilità”.

Il sindacalista parla di ‘legge scandalosa’ in riferimento alla mobilità nazionale per i vigili anziani “penalizzati da una legge punitiva che non prevede il trasferimento prima dei 2 anni di servizio mentre la stessa favorisce i vigili allievi – ha ribadito D’Arcangelo sottolineando la grave carenza di mezzi di soccorso e del loro stato nelle 4 province abruzzesi per autoscale, autobotti, Pk e autogru – Consideriamo fallimentare la ripartizione dei 165 milioni di euro per la valorizzazione del C.N.VV.F”.

Il sindacalista fa riferimento a ‘spiccioli’ considerando il mancato incremento della maggiorazione dell’indennità di rischio. Uil pa Abruzzo insiste nel chiedere una remunerazione che consideri la specialità di piloti di aereo, ‘elisoccorritori’, e autisti di mezzi pesanti tra i vigili del fuoco che al momento non percepiscono un euro in più. Il sindacato chiede di riscrivere i decreti legislativi 217/2005 e 127/2018 e il nuovo Regolamento di servizio (Dpr 64/2012) con la partecipazione delle organizzazioni sindacali rivedendo urgentemente queste questioni a tutti i livelli della contrattazione. Inoltre Uilpa domanda una spesa certa per i Vdf in Finanziaria e revisioni dei ruoli. “La Uilpa Abruzzo è certa che il Segretario generale Uil pa, Sandro Colombi, seguirà con molta attenzione la vertenza aperta”, ha concluso D’Arcangelo.

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti