Banner

2 giugno. Festa della Repubblica,
festa degli italiani

Il 2 giugno 1946, si tenne un referendum istituzionale con il quale gli italiani scelsero una nuova forma di governo passando dalla monarchia alla repubblica.

Il referendum fu a suffragio universale e per la prima volta in Italia votarono le donne.

Il fascismo era caduto e il nostro Paese costruiva un sistema politico pluralista nel quale viviamo ancora oggi.

Con l’uscita dalla dittatura l’Italia si diede una delle Costituzioni più avanzate del mondo. La nuova Carta permise, tra l’altro, la libertà di espressione e di associazione che consentì ai lavoratori di costruire o ricostruire organizzazioni sindacali indipendenti.

Oggi ricorre il 77° anniversario dal referendum del 1946. Come da tradizione si terranno celebrazioni in diverse città d’Italia e in particolare a Roma, dove il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, deporrà una corona d’alloro al Milite Ignoto presso l’Altare della Patria.

 

Roma, 2 giugno 2023

Sito realizzato
dall’
Ufficio comunicazione UILPA

Contatore siti